BizPlace 50 – 2021

BizPlace 50 – 2021

STARTUPPER E IMPRENDITORI INFLUENTI DEL 2021

 

Siamo orgogliosi di condividere la classifica BizPlace Top 50 2021, la lista dei 50 startupper più influenti d’Italia del 2021 selezionati dal team di BizPlace.

BizPlace Top 50 riunisce tante storie positive di aziende da startup e PMI innovative consolidate a nuove imprese che hanno avuto un anno di successo.

La classifica BizPlace Top 50 è divisa in 10 categorie, per fornire una panoramica del mondo dell’innovazione italiana. Le categorie sono le seguenti: B2B Software, Agri&Food, Energy, Healthcare, SmartMobility, Impact, Fashion&Style, Sport, Leisure e Fintech.

I criteri di selezione che abbiamo utilizzato per la classifica BizPlace Top 50 sono crescita, innovazione, fatturato, fundraising ed impatto sociale.

Con tanti ottimi esempi di eccellenza Made in Italy, è stato difficile restringere la lista a sole 50 startup. 

Congratulazioni a tutti gli startupper della #BPTop50 2021, vi auguriamo ogni successo per il futuro!

Leggi la classifica per scoprire di più sugli startupper selezionati.

 

  • B2B Software
  • Agri&Food 
  • Energy 
  • Healthcare 
  • SmartMobility 
  • Impact 
  • Fashion&Style 
  • Sport 
  • Leisure  
  • Fintech

 

B2B SOFTWARE:

 

  • Keyless

Da un’idea di Andrea Carmignani, Fabian Eberle, Paolo Gasti e Giuseppe Ateniese, noti esperti di sicurezza e tecnologie con una comprovata esperienza nella creazione e nel lancio di innovazioni rivoluzionarie e soluzioni software aziendali, nasce Keyless, il primo sistema di autenticazione biometrica senza password che tutela la privacy. La combinazione di nuove tecnologie che migliorano la privacy e la crittografia a conoscenza zero con la comodità dei moderni sistemi di autenticazione biometrica permette l’eliminazione di frodi, phishing e riutilizzo delle credenziali. Insomma, un’esperienza unificata e senza interruzioni indipendentemente dal dispositivo dell’utente a portata di sguardo.

 

  • Datrix

Fabrizio Milano d’Aragona ha dato vita a Datrix, start up che applica l’AI al business amplificando efficienza e velocità, generando ricavi e risparmi misurabili per le aziende. Nello specifico, le soluzioni di Datrix, basate su AI, senza richiedere data scientist raccolgono dati da fonti interne ed esterne integrandoli e cercando correlazioni per scoprire informazioni operative preziose utili a suggerire azioni future. Le soluzioni che vengono sviluppate sono soluzioni di Augmented Analytics e Machine Learning in quattro aree operative diverse: Marketing&Sales, FinTech, Data Monetization e Modelli di Machine Learning.

 

  • Translated

Il CEO Marco Trombetti di  Translated, ha sempre creduto nella potenzialità di avere un unico fornitore per tutte le necessità di traduzione di una azienda. Per questo ha avviato Translated, un servizio di traduzioni professionali che offre alle aziende soluzioni completamente personalizzate. Il punto di forza di Translated è la gestione continuativa e il supporto costante per i propri clienti. Dalle traduzioni ufficiali di documenti, alle chatbots o ai siti multilingua, alle traduzioni di annunci di Google Adwords, l’offerta di Translated è ampia e completa. La possibilità di scelta è tra 194 lingue per questo è in grado di servire più di duecento mila clienti, tra cui start up innovative e grandi aziende di settori eterogenei tra loro.

 

  • Optimand

Giuseppe Paolelli di Optimand ha voluto creare uno strumento di analisi della domanda reale e di business intelligence creato da esperti del settore travel che si rivolgesse ai gestori di hotel affinché aumentino le prenotazioni dirette aiutandoli a tenere traccia delle proprietà e confrontarle con cluster di riferimento selezionati. Optimand consente agli albergatori di reagire, fornendo le tecnologie più avanzate per aumentare la conversione web e analizzare le tendenze del mercato.

 

  • Rebrandly

Rebrandly, creatura di Davide De Guz, è una piattaforma di gestione di collegamenti che offre la possibilità di creare e condividere URL brevi utilizzando un nome di dominio personalizzato. L’utilizzo di un link abbreviato brandizzato è utile per numerosi motivi, sicuramente lo è per rinforzare la brand awareness. Uno shortlink, infatti, è utile a promuovere il riconoscimento e la consapevolezza del marchio ma anche ad aiutare la SEO in quanto i link abbreviati vengono condivisi più spesso provocando un’esposizione maggiore.

AGRI & FOOD:

 

  • IoAgri

Vito Sanitate e Giangrazio Del Vento sono i creatori di IoAgri, un software per il controllo gestionale per aziende agricole. IoAgri è stato pensato per fornire uno strumento semplice, veloce e completo con cui tutti gli operatori del settore potessero gestire le attività colturali e l’analisi economica della propria azienda agricola. Con il software creato da IoAgri, infatti, imprenditori, cooperative, OP e agronomi possono tenere traccia di tutti gli interventi svolti, dei carichi e degli scarichi in magazzino, dei costi e dei ricavi e seguire, inoltre, tutti i processi di lavorazione dei prodotti dalla coltura alla raccolta. La possibilità di personalizzare il sistema lo rende adatto a ogni tipologia di azienda agricola, che sia di piccole, medie o grandi dimensioni.   

 

  • Pascol

Pascol è una start up innovativa valtellinese che nasce dal desiderio di Federico Romeri e Nicolò Lenoci di promuovere il consumo di carne genuina, allevata in maniera sostenibile e con una provenienza certa. Federico e Nicolò, entrambi laureati in economia ed amanti della carne, sebbene poco esperti in materia di bovini e di allevamento, hanno deciso di avviare la società circondandosi di allevatori, macellai, distributori, veterinari ed esperti del settore che potessero aiutarli a sviluppare il progetto in modo funzionale e che li sostenesse nel rendere il servizio facilmente fruibile. Pascol è, oggi, un team di persone giovani con una preparazione multidisciplinare tra zootecnia, ingegneria gestionale ed economia, pronto a servire mille e più clienti al mese in tutta Italia.

 

  • Erbert

A Enrico Domenico Capoferri, founder di Erbert, start up finanziata dal fondo Oltre Venture,  piace mangiare bene e sano e ama far felici le persone permettendo loro di mangiare naturalmente. Per questo nasce Erbert: per sviluppare un sistema personalizzato che permetta a chiunque, ovunque sia, di mangiare cose buone, sane e semplici nel rispetto della salute e dell’ambiente che ci circonda. Un team di esperti nella selezione e nella rielaborazione delle materie prime si occupa ogni giorno di comporre e realizzare piatti pronti facili da combinare preparati con ingredienti naturali che seguono la stagionalità. Ogni piatto realizzato da Erbert punta alla valorizzazione del prodotto, per questo i processi di lavorazione sono minimi, l’utilizzo di sale e zucchero limitati e completamente assenti aromi artificiali o conservanti, per mantenere al massimo le proprietà nutritive senza pesare sulla digestione e sul benessere.

 

  • Cortilia

Marco Porcaro, fondatore di Cortilia, aveva un obiettivo: portare nelle case della gente prodotti di stagione e a filiera corta attraverso un comodo servizio di consegna a domicilio. Ci è riuscito? Ci sentiamo di dire proprio di sì. Cortilia è un e-commerce innovativo che mette in contatto i consumatori con i loro produttori di fiducia. I punti cardine su cui si poggia Cortilia sono freschezza, stagionalità e territorio con un occhio sempre rivolto alla sostenibilità. Sul sito di Cortilia si possono acquistare cassette già composte oppure è possibile scegliere uno ad uno i prodotti che si preferiscono: dall’ortofrutta alla carne, dal pesce ai formaggi, e ancora pasta, pane, uova e dolci ma anche prodotti biologici, alimenti senza glutine o lattosio, prodotti vegani e tanto altro. Insomma, un’attenzione per ogni esigenza.

 

  • Mind The Gum

Mind The Gum nasce per un’esigenza di Giorgio Pautrie, suo fondatore, che dopo un incidente stradale che gli provoca importanti danni fisici, lo fa anche rimanere indietro con gli studi universitari. A niente sono serviti i tentativi di ritrovare l’energia e la concentrazione attraverso l’utilizzo di ogni genere di integratore alimentare. Ma ormai, Giorgio era diventato esperto in materia di principi attivi e componenti attivanti, così, aiutato da chimici e farmacisti, l’integratore adatto a lui se lo crea da sé combinando 15 componenti attive.

Nasce Mind The Gum, non un semplice chewing gum, ma un vero e proprio integratore alimentare che combatte la stanchezza mentale. La combinazione tra Caffeina e Teanina attiva la concentrazione grazie al rilascio graduale combatte la stanchezza mentale più a lungo, in più l’assorbimento sublinguale favorito dalla scelta del formato chewing gum prolunga la lucidità mentale.

ENERGY:

 

  • Enerbrain

Sono quattro le menti dietro Enerbrain: Giuseppe Giordano, Filippo Ferraris, Francesca Freyria e Marco Martellacci. Il proposito per cui è stata data vita a Enerbrain è quello di rendere più sostenibili gli edifici migliorando il comfort ambientale e riducendo le emissioni di CO2. Attraverso l’utilizzo di una tecnologia IoT e di Intelligenza Artificiale Enerbrain rende gli edifici asset strategici raccogliendo i dati di ciascun edificio, elaborandoli grazie a delle logiche di machine learning in Cloud e fornendo l’output migliore e la costruzione di strategie di efficientamento a seconda dell’obiettivo del proprio cliente. Essendo, perciò, una soluzione modulare, è possibile declinarla a seconda delle necessità di ogni diverso edificio.

 

  • Enapter

Vaitea Cowan, Ragnar Kruse, Jan-Justus Schmidt sono i tre fondatori di Enapter, start up che progetta e produce generatori di idrogeno altamente efficienti. La tecnologia alla base dei generatori di Enapter è fondata sull’elettrolisi AEM (Anion Exchange Membrane) ed è una tecnologia unica e brevettata. Il primo elettrolizzatore scalabile che sostituisce i combustibili fossili con idrogeno verde ha lo scopo di trasformare l’elettrolisi dell’acqua in un prodotto universale e conveniente accessibile a tutti. Dietro l’elettrolizzatore AEM c’è un software avanzato di gestione dell’energia che può essere integrato e gestito anche da remoto. Tutti questi fattori insieme consentono alle persone e alle aziende di utilizzare l’idrogeno verde ogni giorno.

 

  • Prosume

Dalla mente di Alex D’Elia e Mattia De Vecchi prende vita Prosume, la piattaforma basata su blockchain per la gestione di dati energetici e che aiuta le imprese a raggiungere i loro obiettivi di decarbonizzazione. Prosume Energy offre soluzioni basate su un modello B2B, a tutte le aziende che desiderino offrire servizi innovativi e digitalizzati ai loro clienti o ai gestori di infrastrutture locali di distribuzione e generazione. Grazie al proprio sistema di monitoraggio decentralizzato, Prosume garantisce un ambiente indipendente e digitalizzato utile a gestire e scambiare in modo sicuro e affidabile i dati derivanti da differenti fonti energetiche promuovendo in tal modo nuovi modelli di comunità energetica. La flessibilità del sistema e della piattaforma gli permette di adattarsi e di integrare qualunque esigenza applicativa.

 

  • Midori

Nasce con l’intenzione di lasciare un’impronta nel mondo delle tecnologie per l’ambiente Midori, la start up torinese avviata da Christian Camarda. Midori propone soluzioni che forniscono maggior consapevolezza sui consumi e gli sprechi energetici. Gli strumenti di smart metering e di analisi energetica realizzati da un team di ricercatori e ingegneri sono rivolti ad aziende ma anche a cittadini che vogliono conoscere come stanno consumando un bene prezioso come l’energia per poter comprendere come usarla meglio. I prodotti di Midori sono, perciò, un mix di innovazione tecnologica e sociale, frutto dell’unione di un’elevata competenza nel mondo ICT e del signal processing con una forte propensione all’analisi dei bisogni sociali nel mondo dell’energia.

 

  • Be Charge

Dal gruppo BePower nasce l’operatore integrato per la mobilità elettrica: BeCharge, la start up che sta realizzando una delle maggiori e più capillari infrastrutture di ricarica pubblica per veicoli elettrici in Italia al fine di contribuire allo sviluppo e alla crescita della mobilità elettrica su tutto il territorio nazionale. Una rete di ricarica pubblica diffusa sull’intero territorio italiano basata su un’infrastruttura veloce, tecnologicamente avanzata, affidabile e accessibile. Le stazioni di ricarica sono posizionate su suolo pubblico o su aree private ad accesso pubblico in modo da agevolare il processo di ricarica e l’infrastruttura dialoga, attraverso tecnologie digitali, con i principali fornitori di servizi di mobilità sul mercato. Non da ultimo, l’intero processo di ricarica può essere gestito attraverso l’app dedicata che offre ulteriori servizi digitali aggiuntivi legati all’e-mobility e all’esperienza di guida.

HEALTHCARE:

 

  • PatchAi

PatchAi nasce in corsia, tra una visita e l’altra, quando Alessandro Monterosso, Filip Ivancic, Daniele Farro e Kumara Palanivel si accorgono di quante barriere ci fossero fra pazienti e medici durante gli studi clinici e delle necessità inespresse di pazienti e clinici. PatchAi è una piattaforma intelligente, progettata a partire dalle esigenze dei pazienti e validata clinicamente per il loro coinvolgimento e l’acquisizione dei dati in tempo reale nella ricerca clinica decentralizzata e nella pratica clinica standard. Fornisce un’esperienza del paziente personalizzata basata sui dati e sull’evidenza. Quindi la missione di trasformare la ricerca clinica rendendola più umana è più che riuscita.

 

  • Inta Systems

Matteo Agostini, Marco Cecchini e Marco Calderisi, sono loro tre le menti e i co-founders dietro INTA Systems, il primo spinoff deep-tech del CNR-NANO e della Scuola Normale Superiore di Pisa. INTA sviluppa e produce laboratori-on-chip ultrasensibili e portatili per analisi rapide di fluidi integrando conoscenze avanzate di fisica della materia, processi di fabbricazione di nanostrutture, tecniche innovative di coniugazione di biomolecole e analisi dati tramite algoritmi di intelligenza artificiale. 

Le principali applicazioni sono biomedicali, di sicurezza, industria 4.0 e food-analysis. I dispositivi lab-on-a-chip brevettati di INTA sono in grado di rilevare in pochi minuti ed in maniera semplice e decentralizzata una grande varietà di analisi (e.g., proteine, anticorpi, acidi nucleici, virus, batteri). Il team di INTA ha trovato la coniugazione perfetta tra nanotecnologie e intelligenza artificiale per metterle al servizio di analisi biomolecolari.

 

  • AorticLab

AorticLab è stata fondata nel 2016 da professionisti e medici esperti di MedTech. Enrico Pasquino, Franco Osta e Marco Vola intendono sviluppare nuove tecnologie per le procedure cardiovascolari. La missione di AORTICLAB è quella di rispondere alle esigenze dei pazienti affetti da stenosi aortica grave che fino ad oggi non hanno avuto speranza di guarigione a causa della loro età o delle cattive condizioni di salute, fornendo una procedura TAVI più sicura che protegga i pazienti dai rischi cerebrali e periferici, elevando gli standard di qualità ed efficacia del trattamento della stenosi aortica. Il grande impegno di AORTICLAB nella ricerca e nella tecnologia li ha spinti a produrre soluzioni salvavita all’avanguardia con un obiettivo comune: la sicurezza e la qualità della vita dei pazienti.

 

  • Remedio

Remedio è una startup innovativa con vocazione sociale con cui Alessandro Iadecola ha voluto incrementare l’aderenza terapeutica e la riduzione degli errori nella preparazione, distribuzione e somministrazione di farmaci ai pazienti cronici nelle strutture sanitarie, sociosanitarie e al domicilio. A tal fine, è stata creata una rete nazionale di farmacie con elevati standard di operatività allo scopo di diventare il punto di riferimento per l’incremento dell’aderenza terapeutica alle terapie farmacologiche rivolte ai pazienti poli-trattati.

Remedio rappresenta una risposta alle esigenze di trasformazione digitale della farmacia introducendo nuove tecnologie e nuovi modelli per la prescrizione, ripartizione, distribuzione e somministrazione delle terapie farmacologiche.

 

  • Cupsolidale

Leonardo Aloi è il fondatore di Cupsolidale, piattaforma in cui si può trovare facilmente la prestazione sanitaria di cui si ha bisogno, comparando in tempo reale disponibilità e costi di ogni struttura o professionista, evitando file ed attese e raccogliendo in un’unica piattaforma migliaia di prestazioni presenti. CupSolidale.it è, perciò, un aggregatore e comparatore web di servizi e prestazioni sanitarie, totalmente gratuito, un CUP (Centro Unico di Prenotazione) digitale che verifica in tempo reale le agende e le disponibilità di strutture private e non-profit e consente di cercare, prenotare, pagare, una prestazione socio-sanitaria con soli tre click evitando code e inutili attese. Lo scopo della piattaforma CupS​olidale.it è quello di agevolare gli utenti nell’accesso alle prestazioni sanitarie attraverso una procedura semplificata, che riduce i tempi e facilita così il rapporto medico-paziente.

SMART MOBILITY:

 

  • Tau Group

Tau Group è la start up fondata da Piero Degasperi che mette al centro dell’attività di Tau l’attenzione per la mobilità elettrica sostenibile. La mobilità elettrica è alimentata dal suo nucleo: il motore elettrico e l’obiettivo di Tau è accelerare questo sviluppo non solo per le auto elettriche, ma per tutto ciò che si muove: camion elettrici, autobus, navi, aerei, treni

Per questo tau si è posta l’obiettivo di allineare i processi e i materiali di produzione sottostanti alla sostenibilità economica, ambientale e sociale necessaria per le generazioni future.

 

  • DeepSpeed

DeepSeed è una start up che sviluppa la propulsione navale più efficiente che sia mai stata concepita. Il vantaggio competitivo sono le innovazioni sul piano fluidodinamico che hanno  portato il team ad ideare una propulsione che prima non esisteva: i jet DeepSpeed.

I jet DeepSpeed introducono una propulsione unica nel suo genere. Le numerose innovazioni e le tecnologie brevettate alla base dei jet li pongono all’apice dell’offerta propulsiva sia in termini di rendimento sia in termini di performance assolute. Navigare con un jet DeepSpeed, la grande spinta percepita, il silenzio assoluto, la mancanza di vibrazioni, proiettano in una nuova dimensione esperienziale che non può essere raccontata. Va solo vissuta.

 

  • GoVolt

Giuliano Blei, fondatore di GoVolt, ha dato vita ad un servizio di delivery 100% personalizzato in base alle esigenze dei clienti. L’obiettivo è quello di offrire un servizio per permettere alle imprese di fare consegne senza pensieri con il modello di costo orario privo di commissioni o costi fissi! GoVolt è la scelta aziendale vincente per una mobilità sostenibile e per rendere il corporate una realtà più verde. Il servizio prevede un rider dedicato, l’equipaggiamento necessario, una flotta multiveicolo e un’app con cui accedere alla sezione business personalizzata.

 

  • Motor K

Marco Marlia, Fabio Gurgone e Marco De Michele, i tre soci fondatori di MotorK hanno avviato nel 2010 un’azienda tecnologica con forti radici nel settore automobilistico: affiancata da alcuni dei migliori talenti tech e dal più ampio dipartimento di Ricerca e Sviluppo in Europa nel digital automotive, MotorK fornisce tecnologia avanzata e soluzioni software specificamente progettati per supportare le attività di case auto, concessionari e operatori del post-vendita. La loro crescita negli ultimi anni è dovuta al lancio di alcuni dei prodotti più innovativi del mercato fatti di soluzioni tecnologiche integrate, open e personalizzabili. La volontà di anticipare i tempi, di progettare il futuro digital del settore e fornire ai clienti il miglior servizio e la migliore assistenza possibili ha portato MotorK a diventare un’azienda leader nel panorama automotive europeo.

 

  • BrumBrum

brumbrum, start up di cui Francesco Banfi è il creatore, è un rivenditore diretto di auto online,

con un parco auto di proprietà. Le auto acquistabili sul sito appartengono a brumbrum, così da garantire il miglior rapporto qualità prezzo e un servizio di assistenza a 360°. Sulla vetrina digitale è possibile visionare una vasta gamma di auto usate e a km 0 certificate e con fino a 3 anni di garanzia, acquistabili comodamente online. Oltre all’acquisto, brumbrum offre un’ampia scelta di modelli con formula noleggio a lungo termine per privati, anche con anticipo zero.

Dov’è l’innovazione? Con brumbrum trovi, finanzi, compri o noleggi la tua nuova auto interamente online, comodamente da casa!

IMPACT:

 

  • Treedom

Federico Garcea è CEO e Founder di Treedom, una startup che permette di piantare alberi a distanza e seguire online la storia del progetto che contribuiranno a realizzare.

Dalla sua fondazione, avvenuta nel 2010 a Firenze, sono stati piantati più di 1.000.000 di alberi in Africa, America Latina, Asia e Italia. Tutti gli alberi vengono piantati direttamente da contadini locali e contribuiscono a produrre benefici ambientali, sociali ed economici. 

Ogni albero di Treedom ha una pagina online, viene geolocalizzato e fotografato, può essere custodito o regalato virtualmente a terzi. Grazie a queste caratteristiche, l’albero di Treedom coinvolge le persone ed è al tempo stesso uno strumento di comunicazione e marketing per aziende.

 

  • Gamindo

Nicolò Santin e Matteo Albrizio sono i fondatori di Gamindo,  un aggregatore di advergame, ossia videogiochi brandizzati che nascono per promuovere un’azienda,  è un’applicazione scaricabile gratuitamente da Google Play e Apple Store.

Le aziende  commissionano un advergame e fissano un budget da donare in beneficenza. 

Il budget stanziato per la donazione da parte dell’azienda viene poi diviso in gemme, che gli utenti che giocano ai giochi di Gamindo ricevono al termine di ogni loro partita in base al punteggio fatto. Gli stessi utenti scelgono poi gli enti a cui donare le gemme che hanno raccolto giocando. 

L’idea è quella di permettere alle persone di donare senza spendere giocando ai videogiochi. 

 

  • WeSchool

Marco De Rossi è il fondatore di Weschool startup nata durante il lockdown per la didattica a distanza, è stata utilizzata su smartphone o computer da 1,1 milioni di studenti e docenti al giorno. A inizio agosto è arrivato un importante investimento di 6,4 milioni di euro.

Una nuova scuola con una dimensione digitale che potenzia i momenti d’aula per rendere la didattica sempre più coinvolgente.

WeSchool vuole innovare ogni giorno la scuola accompagnando docenti, studenti e dirigenti nell’adozione di un modello didattico digitale integrato.

Una didattica innovativa che affianca la tecnologia ai momenti in aula, per noi insostituibili. Una didattica cooperativa in cui gli studenti collaborano in gruppi, interagiscono e svolgono compiti sviluppando le loro soft-skill e le competenze digitali e di cittadinanza, utili per il loro futuro.Una didattica “potenziata” da una nuova dimensione digitale che aumenta il contatto umano, responsabilizza gli studenti e rende la scuola più inclusiva e partecipativa.

 

  • UGO

Francesca Vidali e Michela Conti, fondatrici di UGO Personal Assistant raccontano come è nato il servizio di #Caregiving innovativo. Un assistente personale on-demand, che assiste le famiglie, prendendosi cura dell’anziano malato, disabile o in parte autosufficiente, nella vita quotidiana. È il servizio della startup della Silver Economy Ugo, attiva a Milano, Genova, Torino e Roma, che mette a disposizione un «caregiver» personale per le persone fragili nella vita extra-domiciliare, che siano cicli di terapia, un percorso casa-ospedale, la spesa al supermercato o la semplice compagnia nel tempo libero. L’impresa, fondata nel 2015, ha sottoscritto un aumento di capitale da mezzo milione di euro, coinvolgendo diverse realtà nell’economia del settore.

 

  • Ricehouse

Alessio Colombo, insieme alle moglie Tiziana Monterisi hanno fondato Ricehouse s.r.l., un azienda riconosciuta come startup innovativa nel 2016 fortemente votata allo sviluppo, alla produzione e alla commercializzazione di prodotti o servizi innovativi ad alto valore tecnologico, specificatamente connessi allo sfruttamento dei sottoprodotti della lavorazione del riso. Nello specifico si occupa di:

•sviluppo e produzione di materiali biocompositi, con particolare attenzione all’utilizzo dei prodotti secondari  della produzione agroalimentare con caratteristiche di elevata efficienza energetica ed acustica, comfort  abitativo, salubrità degli ambienti, eco-compatibilità e derivanti da filiera corta;

•sviluppo di tecniche di costruzione e procedure di  assemblaggio tramite l’impiego di materiali biocompositi, come la paglia di riso e la lolla, con particolare attenzione al risparmio energetico, eco-compatibilità, comfort abitativo, salubrità degli ambienti finalizzati all’utilizzo e alle applicazioni nel settore edile;

•commercializzazione dei materiali sottoprodotti derivanti dalla filiera agricola del riso da veicolare nel campo dell’edilizia.

FASHION & STYLE:

 

  • Lanieri

Nata nel 2012 da un’idea dei fondatori Simone Maggi e Riccardo Schiavotto, due giovani ingegneri, e “allevata” presso l’incubatore I3P del Politecnico di Torino, Lanieri è il primo ecommerce 100% Made in Italy dedicato all’abbigliamento maschile. Grazie ad un servizio su misura interamente online, che sfrutta una piattaforma omni-channel e un innovativo algoritmo per l’analisi delle misure anatomiche, Lanieri è in grado di coniugare tecnologia e tradizione, permettendo di creare il proprio capo su misura.

Abiti, pantaloni, giacche, camicie e accessori: questi sono solo alcuni dei prodotti disponibili, personalizzabili in pochi clic e consegnati in tutto il mondo in 4/5 settimane, prodotti secondo una filiera rigorosamente italiana, dai tessuti di qualità alla manodopera. Sulla propria piattaforma, Lanieri, che si appoggia ai noti produttori di tessuti italiani (da Reda a Zegna a Loro Piana), ha anche implementato l’innovativa tecnologia del configuratore 3D. La resa tridimensionale live permette di scegliere tra oltre 10 milioni di combinazioni diverse, per creare un capo su misura davvero unico: dallo stile della giacca, al colore dell’asola del rever, al modello dei bottoni, fino al numero di pinces sui pantaloni.

 

  • Eligo

L’amministratore delegato (CEO) e co-fondatrice di Eligo Milano è Naomi Kohashi. 

Eligo Milano è la prima Community di Personal Stylist a livello globale e Marketplace di brand italiani. 

Eligo nasce innanzitutto con l’obiettivo di valorizzare lo stile di chi decide di affidarsi a noi grazie a un’ampia offerta di prodotti artigianali realizzati in Italia e di diffondere l’eleganza e lo stile italiano nel mondo.

Eligo si distingue da altre realtà grazie alla sua doppia value proposition.  

Offrono un servizio di consulenza esclusivo e personalizzato, connettendo gli amanti dell’eleganza e del Made in Italy con il loro network di Stylist, parte integrante della realtà Eligo e presenti su tutto il territorio nazionale e non solo.

Una piattaforma dedicata esclusivamente agli Stylist li unisce e dà loro la possibilità di ricevere una formazione costante, oltre che di creare un proprio business nel mondo del fashion, tramite webinar e Academy dedicati alla loro crescita personale e professionale. 

 

  • Velasca

Fondata nel 2013 da Enrico Casati e Jacopo Sebastio, Velasca nasce per rispondere all’esigenza del consumatore amante del lusso di poter calzare un pezzo unico della tradizione artigianale italiana ad un prezzo accessibile e ovunque nel mondo attraverso i canali digitali.

La società si inserisce in un settore, quello dell’online fashion, che solo in Italia vale oltre 2,5 miliardi di euro ed ha un tasso di crescita annuo pari al 28%. Il business model Velasca si fonda proprio sull’unione sinergica di tradizione e innovazione. Per realizzare un prodotto di qualità, la società si affida ad artigiani marchigiani, che accompagnano la startup nella produzione di calzature dai modelli classici rivisitate in chiave contemporanea. Per gestire la comunicazione e il rapporto con il consumatore, oltre che per garantire qualità e rapidità di consegna al cliente finale, Velasca sfrutta il potenziale del canale digitale.

 

  • Mirta

Martina Capriotti è la giovane imprenditrice co-founder di MIRTA, la startup innovativa fondata insieme con Ciro Di Lanno. MIRTA è la prima piattaforma online dedicata agli artigiani del lusso “Made in Italy” che si pone l’obiettivo di supportarli, per posizionare i loro prodotti sui mercati internazionali, grazie al digitale. Uno spazio online dedicato alle migliori botteghe artigiane italiane della pelle, per dare voce a tutte le realtà ambasciatrici dello stile e dei valori che hanno fatto la fortuna dell’Italia nel mondo.

 

  • Lampoo

Enrico Trombini è il Founder & CEO di Lampoo, la piattaforma online per poter vendere e acquistare capi di qualità di seconda mano, ha chiuso un round da oltre 6 milioni di euro sottoscritto da un club deal di noti imprenditori della moda e del lifestyle, organizzato da Proximity Capital e FG2 Capital.

Con sede a Milano, Lampoo è stata fondata nel 2019 e ha iniziato la propria attività nel marzo 2020, vedendo crescere il proprio fatturato e la propria base utenti in modo costante durante tutto lo scorso anno. I primi sei mesi del 2021 hanno confermato questo trend positivo e hanno registrato un giro d’affari che ha già oltrepassato quello dell’anno prima.

Dedicato alla moda di lusso femminile di seconda mano, il servizio offerto da Lampoo scarica le venditrici di tutte le azioni da svolgere tipiche dell’utilizzo degli attuali marketplace peer-to-peer. Mentre, per coloro che vogliono acquistare le migliori marche a prezzi imbattibili, Lampoo rappresenta la quintessenza della moda di lusso pre-loved, perché garantisce la qualità di ogni singolo prodotto ed un’esperienza d’acquisto equiparata ai migliori e-commerce di moda.

SPORT:

 

  • Fitprime

Matteo Musa, è il CEO e co-founder insieme a  Flavio Carboni, CFO di Fitprime, la piattaforma digitale dedicata al mondo del fitness che consente alle persone di tenersi in forma sia in palestra che a casa, annuncia di aver chiuso il 22 dicembre scorso un aumento di capitale di circa 2,5 milioni di euro.

Nata nel 2016, dal programma di accelerazione di Luiss Enlabs, Fitprime è diventata in poco tempo il punto di riferimento nel mercato del fitness e rappresenta il pass per accedere ad un network di migliaia di centri sportivi in tutta Italia con un solo abbonamento mensile privo di ogni vincolo. Nel 2018 Fitprime ha lanciato la soluzione Corporate , una piattaforma interamente dedicata al Corporate Wellness che permette alle aziende di promuovere il benessere dei propri dipendenti ponendo l’attenzione sull’aspetto nutrizionale, fisico e mentale

 

  • Buddyfit

Buddyfit, startup italiana che ha creato una vera e propria palestra online con oltre 500 classi live al mese, aggi annuncia ufficialmente la chiusura di un second round di investimenti di successo del valore di 5 milioni di euro. La startup, creata da Giovanni Ciferri, Stefano Manzoni e Stefano Cortese, e lanciata pochi mesi fa con Zlatan Ibrahimovic, divenuto Global Ambassador & Partner, e Diletta Leotta, ha macinato numeri record nei suoi primi mesi sul mercato. La piattaforma consente infatti alle persone di allenarsi da casa seguendo un corso in streaming tramite smartphone, pc o smart TV. Buddyfit offre un allenamento in diretta con un professionista (personal trainer o sportivo) da seguire insieme ad altre persone connesse con cui interagire. E fin da subito questo elemento, unito alla varietà dell’offerta (dalle variegate classi fitness allo yoga, dal pilates fino ai corsi dedicati ai bambini) ha conquistato gli appassionati di ogni fascia d’età creando una vera community intorno al brand.

 

  • Orangogo

Giulia Pettinau, è una startupper di Torino con la passione per lo sport e la vocazione per l’impresa. La chiamano la “donna Excel” perché ha un debole per i numeri, i business plan, «ma sempre accompagnati dalla visione». Giulia ha creato un motore di ricerca per gli sport, che permette agli utenti di cercare corsi e attività disponibili in città e paesi d’Italia. Si chiama OrangoGO. Lanciato ufficialmente a gennaio, conta 5500 associazioni sportive iscritte e 20mila utenti unici al mese.

Orangogo È il portale per trovare la tua passione sportiva. Scoprendo tutti gli sport e le società intorno a te,  filtrando per orario, età e disabilità e prenotando  la tua prima lezione. Proponendo anche degli OrangoPack, dalle schede redatte da una Psicologa dello Sport.

 

  • Qlash

I Qlash sono una delle realtà esport più solide e conosciute, non solo in Italia. Dal respiro sempre più internazionale, l’organizzazione fondata da Luca Pagano ed Eugene Katchalov, stelle del poker mondiale, in pochi anni è esplosa ed è diventata un aggregatore di community, merce preziosa con i tempi (e i business) che corrono.

Nell’immediato futuro dell’organizzazione ci sono una campagna di crowdfunding e l’espansione verso nuovi mercati, obiettivi contrappuntati dalla crescita del gaming competitivo in Italia, proventi compresi. Il Milan è entrato per la prima volta nel dinamico mondo degli Esports grazie alla partnership strategica con QLASH, che recentemente ha vinto il premio Best Italian Team agli Italian E-sports Awards.

 

  • OutOf

Federico Righi è il founder e CEO di Out Of  startup innovativa che si occupa di ottica sportiva. Due studenti universitari che in pochi anni sono diventati uno dei marchi di riferimento per l’ottica da snowboard in Italia e nel far-east, sfruttando una grande innovazione tecnologica e un ottimo rapporto qualità/prezzo. Hanno sviluppato una tecnologia patent pending, Electra, capace di creare stupore ed interesse in ogni sciatore e snowboarder cogliendo l’occasione per evolversi in un vero brand globale.

LEISURE:

 

  • Memento

Andrea Sambati è CEO di Memento Srl. una PMI innovativa italiana che progetta, sviluppa e produce giocattoli e app game altamente innovativi basati su speciali polimeri brevettati che seguono le logiche Arts&Crafts e S.T.E.M. 

Fondata nel 2016, e con oltre 1 milione di giocattoli a marchio Memento venduti nel

mondo, ad oggi la società vende in 25 paesi distribuiti in 5 continenti.

La mission di Memento è di creare, sviluppare e produrre e distribuire giocattoli contraddistinti da un alto livello di innovazione, di creatività e di stimolo motorio. Con una meccanica di gioco semplice e divertente, spiegazioni semplici e sicurezza e certificazione.

Memento possiede 1 brevetto e ne ha 1 pending, oltre a numerosi marchi depositati.

Ha una filiale ad Hong Kong e una partecipata negli Stati Uniti: Memento USA Inc.

 

  • American Uncle

Alessandro Odierna, ha creato un e-commerce di snack, bibite, caramelle e dolciumi americani. Ha iniziato nel 2015 con una pagina Facebook, 1000 euro di investimento e una piccola fornitura di prodotti. Oggi il suo sito, American Uncle, fattura un milione di euro l’anno. Dopo le prime recensioni online, sono arrivati anche gli ordini. Ha continuato così per mesi, tra un esame e qualche mini rifornimento, reinvestendo tutto nell’acquisto di nuovi prodotti. Così è nato il sito AmericanUncle.it, nel 2016,  passando da 3 ordini al giorno a punte di 100». Alessandro ha imparato molto sul campo e ha trovato il supporto di quattro soci e un team di giovani.

 

  • Poke House

La società fondata nel novembre 2018 da Matteo Pichi e Vittoria Zanetti, in neanche un anno fa un bel salto di scala: la nuova iniezione di capitali arriva a stretto giro rispetto al recente round da 5 milioni. Nonostante la pandemia e le chiusure, dunque, Poke House si prepara a usare il denaro in arrivo per le crescite all’estero. 

Poke californiano, ma made in Italy specializzata nella pietanza a base di riso e solitamente pesce crudo – ha chiuso un finanziamento da 20 milioni di euro che ne proietta il valore in tripla cifra, a quota 100 milioni.  Poke House mette diversi format: sia i centri commerciali che gli angoli “cool” delle grandi città, sia i chioschi all’aperto che le “dark kitchen”, punti di preparazione dei piatti a servizio delle consegne.

 

  • Miscusi

Alberto Cartasegna e Filippo Mottolese sono i fondatori di Miscusi, catena di ristoranti che aveva già conquistato Milano e altre cinque città italiane, annuncia un ulteriore round di finanziamento da 20 milioni guidato da MIP, fondo di venture capital, con il sostegno dell’americana Kitchen Fund, già investitore di numerose realtà del comparto alimentare come SweetGreen.

Il 2021, nelle aspettative del management di Miscusi, segna una seconda e più matura fase di vita in cui il brand sta studiando un piatto di pasta con ingredienti rigenerativi per l’uomo e per il pianeta, al fine di bilanciare valori nutrizionali e sfruttare la fotosintesi per assorbire la CO2.

 

  • 4Books

4books.com, fondata dal digital entrepreneur e broadcaster Marco Montemagno, e Paolo Barberis all’interno dell’ecosistema Nana Bianca, la società è oggi guidata dal CEO ad interim Alessandro Sordi e dal COO Marco Calabrò. 4books è la piattaforma di contenuti che permette di essere sempre aggiornati sulle ultime novità dell’editoria di business, è la soluzione ideale per guidare la tua azienda attraverso le onde dell’oceano digitale.

Ogni mese selezionano, analizzano e traducono i migliori libri di business in lingua inglese e li rendono disponibili a te e al tuo team in formato testo e audio!

Disponibili come testo o come audiobook, i titoli 4books.com sono caricabili su qualsiasi device e consultabili in ogni momento della giornata.

FINTECH:

 

  • Scalapay

Scalapay, la startup milanese, che si occupa di soluzioni di pagamento “compra ora, paga poi”, ha di recente chiuso un round da 48 milioni di dollari: una cifra cospicua per una giovane realtà italiana del settore.

In soli dodici mesi, Scalapay è diventata partner di oltre un migliaio di marchi internazionali in Francia, Italia e Germania, tra cui Decathlon, Calzedonia e Bata.

Fondata nel 2019 da Simone Mancini, Johnny Mitrevski, Raffaele Terrone, Mirco Mattevi e Daniele Tessari, Scalapay è una startup fintech che ha sviluppato una soluzione di pagamento per terze parti che consente ai clienti, online e offline, di acquistare subito e pagare dopo (Buy Now Pay Later)senza interessi, in tre comode rate.

 

  • Domorental

Claudio Mombelli è il fondatore di  Domorental che fornisce dei servizi a valore aggiunto nell’ambito della locazione operativa e cerca di promuovere la partecipazione, la coesione sociale e la crescita responsabile e sostenibile del territorio.Noleggiamo arredi e beni per il tuo business

Le principali aree in cui Domorental opera sono:

Hospitality, Ho.Re.Ca & Retail,Business, Leasure & Education, Yacht Interior Design, HealthCare, Art,Industrial Machinary.

Domorental è una società di locazione operativa, attraverso la quale avrai l’opportunità di noleggiare tutto ciò che può aiutare a far crescere il tuo business.

 

  • Satispay

In pochi anni la piccola startup ideata da tre giovani cuneesi Alberto Dalmasso, Dario Brignone, Samuele Pinta è diventata grande, raccogliendo finanziamenti per 42 milioni di euro e soprattutto grazie a un’idea semplice e tanto impegno. Satispay è  l’app gratuita che permette di trasferire denaro senza utilizzare i circuiti delle carte di credito, non si arresta. Cento dipendenti, quasi un milione di clienti in Italia che crescono in media di 1500 al giorno, mentre i punti vendita dove è possibile pagare in modo smart sono 110 mila. In pratica Satispay ha trasformando in portafoglio – digitale e immateriale – il cellulare che tutti hanno in tasca.

 

  • Growish Pay    

Claudio Cubito CEO & CoFounder, Domingo S. Lupo  CTO & CoFounder, e Marco Avetta CGO sono loro i fondatori della startup Growishpay. 

GROWISHPAY è la startup fintech italiana leader nelle soluzioni di social payment e-wallet based per pagamenti di gruppo, liste regalo, giftcard, e-wallet management, pagamenti privativi, loyalty e cashback. Operiamo a marchio nostro con Growish (collette online), ListaNozzeOnline.com (lista nozze per raccogliere importo dei regali su wallet e sito matrimonio) e ScuolaPay, per pagare in modo semplice e sicuro ogni attività scolastica (coming soon).

Forti dell’esperienza di oltre 105.000 utenti ed oltre €35M milioni di transazioni gestite, offriamo soluzioni B2B2C via API, SDK o piattaforma SaaS in white label per il retail e l’e-commerce con convergenza omnicanale ad oltre 1.000 merchant di primaria importanza.

 

  • Switcho

Switcho, startup italiana fondata nel 2019, da Marco Tricarico insieme agli amici Redi Vyshka e Francesco Laffi, supportano e ottimizzano la gestione delle spese legate alle utenze domestiche: Switcho infatti, veste il ruolo di assistente personale del risparmio, permette ai suoi utenti di risparmiare in media 293 euro all’anno e ha già contribuito ad accumulare – tra tutti i clienti – un totale di 2 milioni di euro di risparmio nei primi 16 mesi di attività. 

Con Switcho si parte dall’analisi personalizzata dei consumi attuali di ciascun utente: leggendo le bollette, in particolare i dati relativi al costo della materia prima, e proponendo di conseguenza l’opzione per cui si ha la certezza di un risparmio».

 

A tutti gli Startupper della #BP50 i migliori complimenti dal Team BizPlace

 

 

Leave a Reply

Your email address will not be published.Required fields are marked *