Il mercato Fintech: sfide e opportunità

Il mercato Fintech: sfide e opportunità

 

Il Fintech, cioè la tecnologia finanziaria, usa software e sviluppa tecnologie per fornire tutti i tipi di servizi finanziari, rivoluzionando il mondo tradizionale delle banche, delle assicurazioni e degli investimenti.

Il Fintech è stato uno dei settori in più rapida crescita negli ultimi anni, spinto dalle persone che utilizzano sempre di più i metodi digitali per accedere e gestire le proprie finanze, con l’aumento della digitalizzazione particolarmente visibile nelle economie emergenti. Due delle sue sottocategorie che mostrano una massiccia crescita sono lo sviluppo di app e l’IA. [1]

Tuttavia, il settore Fintech deve affrontare alcune sfide, anche rispetto ai servizi finanziari tradizionali.

 

Aree di crescita

 

Sviluppo delle app Fintech

Le app Fintech offrono molti servizi finanziari tra cui analisi finanziarie, metodi di pagamento, investimenti, prestiti, banche, assicurazioni ed altro ancora. Semplificano e rendono i processi finanziari più accessibili al cliente. L’automazione, l’analisi dei dati e la personalizzazione attraverso lo sviluppo dell’Intelligenza Artificiale è un fattore chiave che spinge i clienti ad utilizzare queste app. [2]

 

L’IA Fintech

L’utilizzo dell’Intelligenza Artificiale nel settore finanziario sta aumentando l’efficienza, imparando e replicando l’intelligenza umana, ma applicandola su una scala che va oltre le capacità umane. L’IA che individua e evita la fraudolenza sarà probabilmente sempre più impiegata in quanto i problemi di sicurezza sono il principale blocco alla crescita del Fintech. [3]

 

Sfide

 

Fintech vs le banche tradizionali

Le aziende Fintech, per la loro natura tecnologica, sono migliori nell’innovare e adattarsi ai mercati che cambiano rapidamente a seconda delle preferenze dei clienti. Per esempio, con le criptovalute che stanno diventando più popolari, le aziende Fintech possono detenere criptovalute rapidamente, mentre è un processo più lungo per le banche tradizionali. Le aziende Fintech però hanno più difficoltà rispetto alle banche dato che non hanno a disposizione strutture concrete, come quelle utilizzate dalle banche per fornire fondi ai clienti per i depositi e i prestiti. [4]

 

Finanziamento

La pandemia ha causato una riduzione dei finanziamenti in fase seed e angel, fonti che costituivano il 37% dell’attività dei deal Fintech nel 2020 rispetto al 42% nel 2019. Questo è dovuto all’attuale instabilità economica che incoraggia gli investitori a investire nelle aziende Fintech  mature e consolidate rispetto alle aziende in fase iniziale.[5] Tuttavia, allo stesso tempo i mercati privati offrono nuove opportunità per le aziende più piccole per raccogliere capitali. Attraverso questi mercati le aziende non quotate possono trovare una vasta gamma di investitori e possono permettere ai loro dipendenti di scambiare le partecipazioni azionarie e di vendere azioni dual-class (permettendo ai CEO e ai fondatori di mantenere i diritti di voto di maggioranza mentre vendono le proprie azioni). [6] Si spera che questa opportunità possa contrastare alcune delle difficoltà di finanziamento che le aziende più piccole stanno affrontando nel clima economico attuale.

 

[1] Articolo: ‘FinTech Investment Market Next Big Thing | Major Giants ZhongAn, Wealthfront, Funding Circle’

Fonte: iCrowdNewswire

 

[2] Articolo: ‘Fintech app development Market to see Huge Growth by 2025 | KindGeek, Praxent, Waracle’

Fonte: iCrowdNewswire

 

[3] Articolo: ‘AI in Fintech Market Will Hit Big Revenues In Future | Salesforce.com, Intel, IPsoft’

Fonte: iCrowdNewswire

 

[4] Articolo: ‘A Fintech Expert Has Advice on Valuing IPOs’

Fonte: The Motley Fool

 

[5] Articolo: ‘Top 2020 Fintech Mega Funding Rounds (US$100M Deals)’

Fonte: Fintech News Switzerland

 

[6] Articolo: ‘GlobalData : Transformation of stock exchanges will be a boon for fintech’

Fonte: MarketScreener

2 Comments
Leave a Reply

Your email address will not be published.Required fields are marked *