L'importanza della FinTech

BizPlace sostiene il settore FinTech in Italia

BizPlace FinTech Call

Il 1 giugno, BizPlace ha lanciato la FinTech call, per reperire le startup e PMI che operano nel settore FinTech e pagamenti digitali. La call è rivolta alle startup FinTech early stage, con un prodotto o un servizio già validato sul mercato.

Le startup che soddisfanno questi requisiti avranno la possibilità di seguire il nostro percorso di fundraising di capitali di rischio. Il servizio comprende tutte le fasi della ricerca di investimenti, dalla stesura della documentazione, alla presentazione agli investitori, per finire con la negoziazione dell’accordo di investimento.

A seguito del lancio della Call la scorsa settimana, abbiamo riscontrato un grande interesse da parte delle giovani aziende nel settore, e ringraziamo tutte coloro che si sono candidate.

Come si definisce FinTech?

Il termine ‘FinTech’ indica un’ampia gamma di aziende appartenenti al panorama della ‘Financial Technology’, ovvero la tecnologia finanziaria. Alcune delle sottocategorie più importanti sono: i pagamenti, gestione del denaro, prestiti, gestione patrimoniale, Trading, InsurTech (tecnologia nel settore assicurativo).

I progetti FinTech utilizzano tecnologie ‘semplici’ e software complessi, per alterare il modo in cui opera attualmente il mercato. L’obbiettivo è di facilitare ogni tipo di transazione finanziaria sia per le aziende che per i privati.

Hai una startup FinTech?

FinTech in Italia

Rispetto ad altri paesi europei, come soprattutto il Regno Unito, il settore FinTech in Italia ha margini di miglioramento: secondo Findexable, l’Italia si trova al 24° posto nel mondo. Negli ultimi anni però abbiamo osservato una crescita importante: nel 2020 ci sono 278 startup FinTech italiane, rispetto alle 229 nel 2019. Nel 2019 le startup FinTech hanno fatturato il 40% in più rispetto al 2018, con un totale di €374 milioni.

Un settore che richiede investimenti per realizzare il suo grande potenziale

Un rapporto di PwC sul settore FinTech Italiano ha concluso che uno dei problemi principali dello sviluppo è la mancanza di investimenti nelle startup italiane – con più investimenti, le aziende potrebbero crescere e raggiungere il loro grande potenziale. Il totale degli investimenti in FinTech nel 2019 è stato di €154 milioni, una riduzione del 23% paragonato all’anno precedente. Il rapporto afferma che la difficoltà nel trovare investimenti adeguati è la principale causa di debolezza del settore FinTech Italiano.

Con tutte le opportunità che l’emergenza sanitaria offre alle startup FinTech, ora è il momento di focalizzarci sullo sviluppo di queste aziende tramite un’attenzione al fundraising. Questo è l’obiettivo della BizPlace FinTech Call.

BizPlace è la società leader in Italia nei servizi di advisory finanziario e di fundraising di capitali di rischio per startup e PMI innovative. Il nostro solido network di oltre 500 investitori, le competenze di finanza strategica del team e la nostra ampia esperienza sul campo conferiscono alle startup le migliori possibilità di ottenere investimenti.

Le iscrizioni alla BizPlace FinTech Call sono aperte fino al 20 Giugno 2020.

Scopri di più e candida la tua azienda

Fonti:

Crowdfunding Buzz, ‘Il Fintech In Italia Cresce ma gli Investimenti sono troppo bassi’, 05/06/2020

Findexable, ‘The Global Fintech Index 2020’, 01/12/2019

PwC, ‘FinTech Calls for Fuel