Marketing per startup: una potenza scalabile

Cosa significa fare marketing per startup? E soprattutto le startup, che per definizione hanno fondi economici limitati, possono trarre beneficio dalle strategie di marketing?

Il punto di partenza, per ogni nuovo imprenditore, è avere chiaro l’obiettivo verso cui puntare e utilizzare i mezzi a propria disposizione nel modo più efficiente e scalabile possibile.

Nelle strategie di marketing per startup la parola “scalabile” può essere considerata chiave soprattutto per approcci innovativi al business come quello del Growth Hacking. Scalabilità nel mondo startup significa rendere la propria attività facilmente replicabile aumentando così le dimensioni e il giro di affari in maniera esponenziale.

Internet e il web marketing rappresentano in quest’ottica gli strumenti principali per trarre benefici scalabili pressoché immediati a costi molto ridotti.

Il marketing offline invece quello che riguarda riviste, cartelloni, volantini, opuscoli, biglietti da visita e così via, rimane comunque in molti casi efficace, seppur richiedendo sforzi economici decisamente più importanti.

Non si può definire a priori la miglior strategia di marketing per startup, né sentenziare se una sia più produttiva di un’altra, in quanto la scelta dipende da diverse variabili che vanno considerate a seconda dell’oggetto dell’impresa, degli obiettivi, dell’attività svolta e delle risorse finanziarie a disposizione.

Un’ottima strategia di marketing per startup online, ad esempio, può essere quella di iniziare una campagna di web marketing per sviluppare nuovi rapporti commerciali attraverso lo strumento del Search Engine Marketing (SEM), ovvero quell’insieme di attività che sono finalizzate a orientare gli utenti della rete, potenzialmente interessati a quel genere di business, verso un portale web prestabilito. Con il SEM si genera nel cliente potenziale, l’interesse per il prodotto o per il servizio proposto, ma sarà il sito internet, la sua usabilità, il suo appeal estetico e la forza delle call to action, che dovranno generare poi l’acquisto o il lead.

Molti altri strumenti possono essere utilizzati per fare marketing per start up in modo scalabile: SEO, banner, pubblicità sui social network, e-mail marketing, creazione di contenuti per blog, oltre agli strumenti di marketing offline come eventi, partecipazione a fiere, utilizzo dei media tradizionali come stampa, radio e tv.

Per realizzare una buona strategia di marketing per startup  dunque è utile avere in mente gli obiettivi che si vogliono raggiungere e sviluppare di conseguenza una buona attività promozionale, sfruttando la sinergia tra il marketing online e quello offline.

Il Team BizPlace